Ultimo giorno dell'anno, 15.50 p.m

Aggiornato il: gen 11

Roma 2020


Non si consiglia di leggere queste poche righe in nessun modo


Splende alto il sole su quest'ultimo giorno. Sul terrazzo condominiale di fronte al mio, due teli bianchi bianchi stesi ad asciugare , qualche corvo gracchia in sottofondo, macchine s'affollano per le vie, i parrucchieri sono pieni, perchè "se manco vedo nessuno almeno mi guardo allo specchio", e poi i panettieri, botti clandestini, che quest'anno sono accompagnati dalle cene clandestine, gli incontri clandestini, gli abbracci, i baci, insomma, quanto sole!

Brilla questa Roma Italiana a salutare l'anno che va... e come se ne va!


...e dire che sembrava un anno oscuro, e dire che tutti i propositi per il nuovo anno riguardano il sole, la luce, manco fossimo stati per sei mesi al polo:

che l'anno prossimo sia più luminoso!

dalle chiese s'apre un coro di credenti che chiedono la salvezza,

"Ave maria dacci il tuo perdono e porta via questo anno di tenebra",

e che sia rosso, e che sia giallo e che sia blu e che sia rosa,

più nevoso e meno caldo,

più estate e meno inverno

e che sia meglio che poi peggio (non sembra mai possibile ma ci si riesce sempre), e poi bidibibodibibù che sia come vuoi tu...

tu che cammini per strada, tu che vai a fare la spesa, io che m'annoio e tu che ti ubriachi. O entrambi. Ubriachiamoci tutti.


Insomma che sia quel che sia, che dopotutto i propositi buoni o cattivi non hanno mai funzionato, le diete finiscono sempre troppo presto, i vaccini sono sopravvalutati o sottovalutati (a seconda del punto di vista) e il cotechino fa schifo quasi a tutti. Mi perdonino gli amanti.


Fate i vostri conti. debiti, alla rovescia, e su per giù.

è finita.

Febbraio avrà 28 giorni. e ora, nel primo pomeriggio, c'è un freddo che sa di montagna, di fine, come un respiro unico che si alza da ogni luogo, un momento e

poi il salto.


Buon anno a tutti. A ognuno alla sua ora.

54 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti